Under 16: BAM 29 – 41 Pall. Montagnana

Ben ritrovati cari amici del basket a questo secondo impegno di campionato per la nostra squadra U16 che ci vede confrontarci in trasferta sul rettangolo di gioco del BAM, unione di 2 squadre come dice la sigla, Abano e Montegrotto. Non sappiamo cosa aspettarci da questa gara, in quanto non ci sono precedenti recenti fra le due squadre,  all’ultimo minuto abbiamo registrato la defezione di un nostro giocatore e l’assenza del coach titolare. La guida tecnica, quindi, viene affidata ad un monumento della Pallacanestro Montagnana: Gianfranco Gastaldo. Si capisce già dalla fase di riscaldamento come il coach voglia improntare la gara: massima concentrazione e assoluto rispetto delle sue indicazioni di gioco.

Bene! Tutto è pronto, si inizia con i nostri avversari che imprimono un ritmo martellante ai nostri portatori di palla, pressando alto e aggredendo ogni pallone con il chiaro intento di intimorirci. A metà quarto ci troviamo sotto 6 a 0, certamente per nostra imprecisione ma anche per l’aggressività dei giocatori del BAM. E qui, signori, inizia il piccolo capolavoro del nostro coach che sfruttando il minuto a disposizione trasforma il nostro quintetto trasmettendo lucidità e consapevolezza dei propri mezzi, inizia la rimonta e il quarto si chiude 6 a 6.
Dopo i 2 minuti di canonici di sosta, si riprende il gioco; sarà questo il quarto più duro per i nostri atleti, anche per l’infortunio serio di Daniele “Bubi” Bubola che deve lasciare il campo per una distorsione alla caviglia (a questo proposito facciamo un grosso in bocca al lupo per una pronta guarigione e un veloce rientro in campo). Anche questa frazione di gioco è caratterizzata dall’aggressività degli avversari, troppo spesso non rilevata a livello di falli dall’arbitro che concede veramente di tutto (troppo per una squadra giovanile). In ogni caso, non perdiamo la bussola e sapientemente guidati dalla panchina, mettiamo a referto 17 punti contro i 13 del BAM andando a riposo  col punteggio a nostro favore di 19 a 23.
Il terzo quarto è una vera battaglia, anche fisica, sapientemente gestita dal coach con una sapiente rotazione di cambi per far rifiatare i nostri atleti in vista dell’ultimo quarto. E’ dura, ma portiamo a casa un parziale di 9 a 8 che ci permette di galleggiare con un prezioso +5.
Si rientra in campo per l’ultimo spicchio di partita, il più bello, il più significativo, e ritroviamo la nostra squadra più tonica e determinata che mai. Gli avversari non ne hanno veramente più, sfibrati e senza benzina soccombono 9 a 2: è finita ed è vittoria.
Voglio fare i complimenti a tutti giocatori per come hanno saputo soffrire e dare tutto sul campo: è questa la strada da seguire, poi si può vincere o perdere, è vero, ma sempre a testa alta. Infine, davvero, ho visto il coach stremato ma soddisfatto dei suoi ragazzi ai quali ha saputo trasmettere sicurezza e personalità.
Ciao, vi aspettiamo numerosi alla prossima partita Sabato 27 ottobre, in casa contro il  Chioggia.
RISULTATI PARZIALI
1° periodo 6 – 6; 2° periodo 13 – 17;
3° periodo 8 – 9; 4° periodo 2 – 9.
BAM: Pasqualin, Pellegrin, Rigoni 4, Signorile 15, Schiavon 2, Rambaldo, Peruzzo, Zuin, Dione, Casotto 8; T.L.: 1/8. All.re: Malachin G.
Montagnana: Dovigo, Valarin 15, Balestra, Dal Santo, Garolla, Zerbinato, Bertazzini 3, Cattò 4, Paganin 12, Toniolo 7, Bubola; T.L.: 5/20. All.re: Gastaldo G.
Arbitro: Rostellato M.
di Giuseppe Bertazzini
Share

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *